Burgman Club Italia

|
Scritto da Super User salvo
Visite: 980
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

MotoGP 2020, test Qatar, giorno 3, Dovizioso: “L’aspetto più positivo della giornata è stata la simulazione di gara”

MotoGP news – Come i loro avversari, anche Ducati nell’ultima giornata di test svolta in Qatar si è concentrata sulla simulazione di gara e sia Andrea Dovizioso sia Danilo Petrucci sono soddisfatti del risultato. Entrambi lasciano in Qatar contenti e nell’ultima giornata li troviamo rispettivamente in decima e sedicesima posizione

Lavoro costante
Si sono spenti i riflettori sulla pista di Losail, in Qatar, per il test pre-stagionale e si riaccenderanno la prossima settimana in vista del primo round della stagione. Durante questi tre giorni i due piloti ufficiali Ducati, Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci, hanno lavorato con costanza sullo sviluppo della Desmosedici GP20, continuando a provare anche le nuove gomme introdotte quest’anno da Michelin. L’ultima giornata è stata dedicata anche alle simulazioni di gara che hanno avuto esito positivo. Il “Dovi”, ha ottenuto il proprio miglior tempo in 1’54.312, che gli ha valso il decimo posto: “Sono davvero molto soddisfatto del lavoro. Abbiamo fatto delle prove di setup che ci hanno permesso di capire che abbiamo ancora del margine per poter migliorare. L’aspetto più positivo della giornata è stata la simulazione di gara. Ho utilizzato delle gomme già usate e sono riuscito a compiere tutta la distanza di gara senza problemi. In più, ho fatto alcuni giri alle spalle di Danilo, che mi hanno permesso di capire come gestire al meglio le gomme. Il nostro passo è buono e sono convinto che potremo essere in lotta per le prime posizioni nel weekend di gara”. “Petrux” ha fermato il cronometro sull’1’54.752 e ha chiuso sedicesimo il terzo giorno: “Sono contento di questa ultima giornata di test qui in Qatar. Abbiamo cercato di sfruttare al massimo la sessione di oggi, tralasciando la ricerca del giro veloce per dare priorità al long run. Siamo riusciti a compiere lo stesso numero di giri previsti in gara, riuscendo a toglierci alcuni dubbi. Ora non resta che lavorare bene nel weekend di gara, per ottenere un buon piazzamento in griglia. Per il resto sono consapevole di essere stato veloce nella simulazione e penso che in gara potrò essere competitivo”.

 

VIA INSELLA.IT

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Categoria: /
Content